L’Accademia arruola maestri d’eccezione

E’ stato presentato lo scorso mercoledì alla stampa il nuovo progetto formativo rivolto in via sperimentale agli allievi dell’Accademia musicale per l’anno 2017-2018. Nel corso del prossimo anno alcuni supervisori di fama internazionale affiancheranno gli allievi dei vari corsi di strumento per seguirli e stimolarli nel loro percorso di studio con l’obiettivo di perfezionare la loro preparazione musicale. 

Alla conferenza stampa erano presenti solo alcuni dei musicisti che hanno aderito con entusiasmo inaspettato alla nostra proposta: Gianni Alberti, docente di sax al conservatorio di Brescia; Mauro Ferrando, primo clarinetto dell’Orchestra della Scala; Roberto Miele, cornista dell’Orchestra della Scala; e Marco Zoni, primo flauto dell’Orchestra della Scala. Altri musicisti che prenderanno parte al progetto sono: Andrea Tofanelli, docente di tromba presso l’ISSM di Modena; Christoph Hartmann, primo oboe solista della Berliner Philharmoniker; e Gianni Arfacchia, percussionista all’Orchestra della Scala.

Alcuni di loro sono già stati nostri ospiti per masterclass e concerti, ed in particolare vi ricordiamo che avremo il piacere di suonare nuovamente con Andrea Tofanelli il 29 giugno in Piazza della Loggia a Brescia. 

Ringraziamo Enrico Danesi e Jacopo Manessi per gli articoli su Giornale di Brescia e Bresciaoggi, ma anche il nostro clarinettista Sergio Geraci, senza il quale questo progetto non sarebbe stato possibile. 

A presto!

Rispondi